La connessione wi-fi riveste un ruolo sempre più centrale con il proliferare di notebook, tablet, smartphone e console di videogiochi, ormai largamente diffusi ovunque. In quasi tutte le case è presente un router, che consente di accedere ad Internet senza fili da qualsiasi dispositivo. Più o meno tutti sanno come funziona, ma quanti sanno come proteggere una rete wireless?

All’interno dei router sono presenti dei software tramite i quali gli utenti possono gestire qualunque dettaglio di una connessione a Internet. Nella gran parte dei casi, però, le impostazioni predefinite non sono in grado di garantire un’adeguata sicurezza. Proteggere una rete wireless non è difficile seguendo i consigli giusti, ma in caso di problemi è sempre consigliato contattare il servizio clienti dell’azienda che fornisce la connessione. In rete è facile trovare subito il numero giusto da chiamare, grazie a siti come iltrovanumeri.it

Il portale di Salvatore Aranzulla ci spiega in che modo proteggere la nostra rete wireless. Per prima cosa bisogna effettuare l’accesso al pannello interno del router, perché soltanto da lì possono essere modificati i parametri relativi alla sicurezza.

Controllate che il computer sia collegato al router tramite cavo ethernet oppure wi-fi e poi aprite un browser qualunque fra Chrome, Internet Explorer e Firefox e collegatevi ad uno di questi due indirizzi: “192.168.0.1” oppure “192.168.1.1”, in questo modo sarà possibile accedere al software del dispositivo.

Se viene richiesto di inserire password e nome utente, digitate in entrambi i campi la parola “admin”: sarà questo il parametro da modificare per aumentare la sicurezza della rete.

La gran parte dei router ha questa impostazione predefinita, e non è certo l’ideale per scongiurare le intrusioni. Ciò che bisogna fare è accedere alla sezione “Manutenzione/Amministrazione” e modificare i dati relativi all’accesso, personalizzando sia il nome utente che la password. Cliccando su “Salva”, le modifiche verranno memorizzate e salvate.

Dopodiché bisogna attendere che si apra nuovamente la pagina di controllo del router per continuare la procedura per incrementare la protezione della rete wireless. Ogni soluzione per proteggere una rete di questo tipo passa dall’abilitazione di una password WPA, ovvero la parola chiave che serve ad autenticare l’utente quando quest’ultimo si collega al proprio wi-fi da qualsiasi dispositivo. Alcuni gestori, come ad esempio Alice Adsl, l’hanno abilitata in modo predefinito – inserendola nella documentazione del router – ma se acquistate il dispositivo in un negozio dovrete impostarla manualmente.

Per poterlo fare, bisogna accedere nuovamente al software interno e andare nella sezione “Amministrazione Interfaccia/Wi-fi” presente sul pannello, anche se le voci potrebbero essere diverse in base al router. Una volta aperta la pagina, va selezionato il tipo di autenticazione, scegliendo l’opzione “WPA2-PSK” per poi digitare nello spazio apposito la password che si intende utilizzare per la connessione wi-fi. Il consiglio è quello di utilizzare password lunghe combinando numeri e lettere. Ora non rimane che cliccare su “Salva” per memorizzare le modifiche effettuate. A partire da questo momento, si potrà usare la connessione wi-fi con la sicurezza che nessun altro possa sfruttare il nostro router.

Categorie: Informatica

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *