Un regalo, per essere definito tale, deve rasentare la perfezione. E, si sa, spesso non è così. Anzi, in più occasioni si assiste al loro riciclo. Ciò è dovuto in particolare al fatto che, probabilmente, o viene fatto senza alcuna voglia – giusto come se fosse un dovere -, oppure perché non si è capito minimamente di cosa avesse bisogno il possibile ricevente dello stesso.

Per questo motivo, abbiamo provato a stilare una breve guida su come fare un regalo perfetto. Che verrà ricordato per sempre.

Ricordati che il regalo non deve piacere necessariamente a te

Abbiamo chiesto alla redazione di Regalitop.it di scrivere per noi una guida alla scelta del regalo perfetto per qualsiasi occasione. E gli spunti nati sono molto interessanti. Il primo tra tutti è quello, forse, più banale ma anche meno attuato: il regalo non devi riceverlo tu ma un’altra persona.

Quindi? Molto semplice, in parole povere non deve piacere a te ma alla persona che deve riceverlo. Facciamo un esempio: mettiamo che al tuo amico piace il cantante X ma a te non piace minimamente. E tu avevi già in mente di regalargli il biglietto di un concerto.

Ebbene, il tuo giudizio personale in questo caso deve essere messo da parte perché non sarai a dover andare al concerto. Lo stesso discorso vale anche per i regali un po’ più materialistici. Un telefono, una maglietta, una cover. Insomma, vale per tutti.

Non sei tu a dover utilizzare quel regalo. Quindi, devi calarti completamente nei suoi gusti e nelle sue esigenze.

Non ridurti all’ultimo minuto

Alzi la mano chi non ha mai fatto un regalo all’ultimo minuto. Almeno una volta nella vita è capitato. Soprattutto quando, magari, non pensavamo affatto che quella persona potesse farci un regalo.

Lo siamo venuti a sapere e, quindi, ora siamo, in qualche modo, ‘costretti’ a farglielo. Cosa fare in questi casi? Prima di tutto, non farsi prendere dal panico e provare a razionalizzare e capire cosa potrebbe stupire l’altra persona.

Il fare i regali all’ultimo minuto spesso comporta a una scelta frettolosa che, nella stragrande maggioranza dei casi, porta a fare un regalo praticamente da buttare. O, comunque, non apprezzato.

Il tempo è poco, proprio in quei giorni abbiamo un sacco di cose da fare e, soprattutto, se pensiamo di farci aiutare dall’online, vediamo che i tempi di spedizione non combaciano con i tempi che a noi servono.

L’ideale sarebbe stilare una sorta di calendario o promemoria delle ricorrenze che ti ‘impegnano’ in tal senso. Così non dovrai rincorrere e ridurti all’ultimo minuto.

Cerca di capire di cosa ha bisogno la persona che deve ricevere il regalo

Questo è un qualcosa di molto rischioso. Bisogna, infatti, saperlo fare. Provare a capire cosa ha bisogno l’altra persona non è un’operazione semplice. Perché, parliamoci chiaro, non è una bella cosa chiedere in maniera diretta quale regalo vorrebbe. A meno che, davvero, non lo intendiamo come un impegno gravoso che va fatto giusto perché altrimenti si fa una brutta figura.

Il primo consiglio in tal senso è quello di fare delle domande ‘generali’ in una data distante dalla ricorrenza. Se il compleanno, giusto per fare un esempio, è a luglio puoi cominciare a indagare già da maggio. Prima ti muovi e più potrai essere diretto.

Infatti, difficilmente di fronte a una tua domanda un po’ più precisa, l’altra persona potrà collegare il tuo a un eventuale regalo. Di una ricorrenza distante 60 giorni.

All’opposto, invece, più ti avvicini a quel momento e più dovrai ponderare bene le domande e capire eventuali richieste fatto giocando sui sotto testi.

È ovvio che se manca una settimana al compleanno, non puoi dire “cosa vuoi per festeggiarlo?” ma, magari, potresti captare tutti quei segnali che vengono lanciati.

Sprigiona la tua creatività

Chiudiamo questa guida con un suggerimento a cui teniamo particolarmente: cerca di essere creativo, originale e non banale. Soprattutto se all’altra persona ci tieni particolarmente.

Il regalo rappresenta anche, in parte, il nostro modo di essere e di volere. Se ti vanti di essere una persona sui generis e originale, non puoi regalare il classico maglione senza alcuna fantasia. Ma dovrai andare oltre.

Devi, quindi, sprigionare la tua creatività, come abbiamo scritto nel paragrafo. Sì, perché oggi, a dispetto di 20 o 30 anni fa, non esiste più l’idea che “come faccio? Ha già tutto?”.

Tra la tecnologia che continua a fare passi da gigante, tra innovazioni continue, tra un ritorno al vintage davvero c’è l’imbarazzo della scelta. Certo, non puoi prendere di metterci 5 minuti. Basta semplicemente dedicarci un po’ di tempo.

Ma, siamo sicuri, che pur di fare bella figura saresti disposto a investire anche parte del tuo tempo per fare un regalo soddisfacente.

Anche seguendo questi piccoli consigli che hai appena letto dall’approfondimento in questione.

Categorie: Passatempo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *