Il regalo per il compleanno deve essere unico. Per un semplice motivo: che capita una volta l’anno. Quindi, non hai una seconda possibilità per fare bella figura. A meno che tu non voglia aspettare un altro anno.

Quindi, come fare? Ecco alcuni suggerimenti utili per fare un regalo di compleanno con i fiocchi.

Basati anche in base all’età

Questo è un fattore molto importante. Infatti, un conto è magari se la persona in questione compie 24 anni e un altro 30. Non si tratta soltanto di un range d’età diverso – e, quindi, con esigenze differenti -. Ma è consuetudine che un conto è la cifra ‘tonda’ (30 anni, appunto) e un’altra è una cifra ‘standard’ (come possono essere i 24, i 36, i 27 anni).

Non a caso, infatti, si parla di festa di 30 anni e, spesso, si celebra in maniera diversa. Quindi, fare lo stesso regalo, o anche spendere la stessa cifra, tra due compleanni che hanno un significato particolare vuol dire commettere un grave errore.

Va da sé, ovviamente, che in alcuni frangenti puoi permetterti di spendere di meno e in altri di spendere di più.

E se il compleanno capitasse accanto a un evento in particolare?

Diciamo che se succede una cosa del genere sei abbastanza fortunato. È ovvio che se il compleanno coincide con la data del concerto dell’artista preferito della persona che deve ricevere il regalo, hai fatto bingo.

È vero, forse in tal senso sarà abbastanza scontato però, spesso, non bisogna cadere troppo nel filosofico. Il compleanno deve essere una data da ricordare: e quale miglior occasione che vedere il concerto del proprio artista preferito?

Certo, in questo caso, però, dovresti dargli il regalo prima. Anche qualche settimana prima. Ma questo strappo alla regola, siamo convinti, che verrà molto apprezzato.

Non è, ovviamente, una coincidenza che può capitare tutti gli anni. Ma, quando capita, perché non approfittarne?

Chi l’ha detto che il regalo va ‘consumato’ subito?

Chiudiamo questa piccola guida con un particolare non di poco conto. Il più delle volte, infatti, si pensa a un regalo che debba essere usato immediatamente. Soprattutto se si tratta di un oggetto.

Ciò riguarda in particolare per i ‘regali oggetto’, cioè ad esempio telefonini, robe per la casa o tutto ciò che è ‘fisico’. Mentre, all’opposto, se si pensa a un regalo esperienziale, si valuta molto la distanza temporale tra il compleanno e la data di utilizzo.

Pensa a un viaggio (Covid-19 permettendo): magari se il compleanno è a gennaio e il viaggio è programmato per giugno, si pensa sempre che sia trascorso troppo tempo. E, soprattutto, in quel frangente chissà che cosa può accadere.

Al di là di questo, comunque, il tempo è un fattore da non analizzare. Nel senso che il regalo deve essere un qualcosa di piacevole, anche se può essere sfruttato dopo un po’ di settimane. Se non mesi.

In ogni caso, però, ribadiamo un concetto molto chiaro: per fare bella figura con un regalo di compleanno è necessario essere originali.

Categorie: Passatempo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *