Se avete acquistato una fotocamera subacquea, oppure una custodia impermeabile per la vostra reflex o il vostro  smartphone, significa che si avvicina una fantastica vacanza al mare. Ma come realizzare scatti indimenticabili sott’acqua? E soprattutto che non siano scuri o troppo mossi? In questo articolo vi forniamo alcuni piccoli consigli per scattare come un professionista della fotografia. E ricordatevi che non è necessario avere un super dispositivo, basta seguire alcune semplici regole.

Profondità, luce e flash

Forse molti pensano che il problema principale delle fotografie subacquee sia la presenza di acqua, ma in realtà questo è l’ultimo dei vostri problemi. Il settore si è sviluppato parecchio negli ultimi anni e oggi esiste una vasta gamma di prodotti adatti a tutte le tasche. Dalle custodie impermeabili per reflex e smartphone, alle fotocamere subacquee di ultima generazione (ti consiglio di visitare il sito https://www.fotocamerasubacquea.it/). A seconda dei modelli, potrete immergervi fino a 100 metri di profondità, senza preoccuparvi della resistenza del dispositivo.

Ciò a cui dovete fare attenzione è invece l’illuminazione! Il nostro consiglio è infatti quello di armarvi di flash incorporato, in modo da illuminare la scena sottomarina. Ovviamente se siete ai Caraibi e immergete la fotocamera in pochi centimetri d’acqua, potrete comunque sfruttare la luce del sole, ma in caso di fondali e ambienti profondi il flash sarà la vostra salvezza.

Un piccolo consiglio: cercate di puntare la fotocamera sempre verso l’alto, ovvero verso la superficie. In questo modo creerete un contrasto tra luci e ombre che darà risalto al soggetto immortalato.

Attenzione al movimento

Un altro grande nemico della fotografia subacquea è il movimento. Tuffi, nuotate, immersioni, giochi: in acqua non si è mai fermi, ma per scattare dovrete fare il possibile per avere una presa salda.

Le fotocamera e videocamere subacquee  di ultima generazione possiedono lo stabilizzatore di movimento ma per scatti davvero epici dovrete fare la vostra parte.

Stare immobili ha anche un secondo vantaggio: se volete infatti immortalare pesci e creature marine, dovrete evitare di muovere l’acqua intorno a voi. Solo in questo modo infatti gli animali non si sentiranno minacciati e usciranno allo scoperto. Pronti per essere fotografati da voi!

Categorie: Tecnologia

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *