Tra tutti i social usciti negli ultimi anni, Instagram è sicuramente quello che ha avuto il più alto tasso di crescita. Il social, nato da un’idea di Kevin Systrom e Mike Kriege e oggi entrato a far parte del network di Facebook, non solo è diventata la piattaforma principale dove condividere fotografie e video, ma è diventato un vero e proprio strumento di lavoro in grado di dare molte opportunità ai suoi utilizzatori. Ecco perché, se si vuole impostare Instagram in modo professionale, è bene studiare alcune strategie di marketing studiate appositamente per potenziare il proprio profilo e farlo arrivare a più persone possibili.

Visual storytelling: definire il proprio brand e gli obiettivi

Instagram è un social che si basa fondamentalmente sulle immagini, ed è quindi questo il primo elemento che cattura l’attenzione dell’utente: chi arriva sul nostro profilo, infatti, ha la possibilità di immergersi nel nostro mondo. Ecco perché è fondamentale concentrarsi sul visual storytelling, ovvero sul fare in modo che le nostre immagini raccontino una storia, raccontino quello che vogliamo trasmettere al nostro pubblico. Per poter arrivare a questo bisogna partire dal definire due punti fondamentali:
Decidere il nostro brand, ovvero su quale tipo di storia vogliamo raccontare e cosa vogliamo trasmettere al nostro pubblico.
Stabilire i nostri obiettivi: vogliamo vendere dei prodotti? Vogliamo raccontare le nostre esperienze di vita? Vogliamo trasmettere le nostre passioni?
Solo stabilendo con chiarezza, prima di tutto a noi stessi, questi due aspetti saremo in grado di creare un visual storytelling efficace e di successo.

Usare gli hashtag

Un ottimo strumento per far sì che le nostre immagini raggiungano più persone possibili è l’utilizzo degli hashtag: si tratta di parole chiave, precedute dal tasto cancelletto (#), che diventano dei veri e propri motori di ricerca se inseriti sotto le nostre foto. È necessario, quindi, dedicare del tempo a trovare gli hashtag giusti per il nostro settore, quelli più popolari e frequentati che ci possano aiutare a creare traffico verso il nostro profilo.

Sfruttare le Storie

Sono uno degli strumenti che sta avendo più successo su Instagram, e si tratta di piccoli filmati di massimo 15 secondi che possono essere pubblicati sul proprio profilo e che, dopo 24 ore, scompaiono. Le storie sono un modo eccezionale di coinvolgere gli utenti nella propria vita quotidiana, e di farsi conoscere di più creando un livello di empatia ancora più profondo: usando le tantissime opzioni a disposizione – musica, sondaggi, gif, filtri – è possibile creare dei contenuti interessanti che attirino traffico sul proprio profilo.

Passare a un profilo Business

Un elemento fondamentale per la propria strategia marketing su Instagram è passare al profilo business, soprattutto se si cerca uno sbocco professionale su questa piattaforma. Grazie a questa funzione, infatti, è possibile ottenere molti vantaggi, tra cui un’analisi approfondita dei propri dati, che include quante persone hanno visto i vostri post, quali sono piaciuti di più, che tipo di utenti vi seguono, le ore in cui sono più attivi. Questi dati sono preziosi, perché ci aiutano a capire cosa piace di più al nostro pubblico, come e quando coinvolgerlo meglio, e sono una base fondamentale per sviluppare una strategia editoriale efficace.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *